Gubbio… art, crafts and tartufo!

Gubbio
Gubbio
Tartufo-Truffle
Tartufo-Truffle

Gubbio’s origins are very ancient. The hills above the town were already occupied in the Bronze Age. It’s in Umbria and is a lovely medieval town, famous around the world also for its craftwork such as ceramics, wrought iron, wood, lutes, leather goods and chalk.  It has a beautiful square, one of the largest elevated squares in the world, that was built between 1138 and 1483, where one can admire the Palazzo dei Consoli and the Palazzo Pretorio.  With regard to its local cuisine, we want to mention the crescia which is a special bread made with flour, water, a bit of baking soda and is cooked on a terracotta plate in the fireplace.  It looks like a flat bread and is delicious eaten with sausages, pecorino cheese, ham or simply with aromatic herbs.  The crescia di Pasqua, or Easter crescia, is made with cheese, while the crescia con friccò is eaten with lamb, duck, chicken and rabbit.  One of the most popular typical products of this area is the tartufo bianco e nero, or the white and black truffle.  The renowned desserts of this town are the castagnole, tasty fried little cakes shaped like chestnuts (castagna in Italian) made with eggs, sugar, yeast, flour, lard, honey and mistrà (anise liquer) as an optional ingredient. The mineral waters in the area around Gubbio are excellent and have many therapeutic uses.

Castagnole fritte
Castagnole fritte

***************************************************************************************

Tracce di insediamenti preistorici nel territorio eugubino sono documentate fin dal Paleolitico medio. Situata in Umbria, stupenda cittadina dal carattere medievale, è nota in tutto il mondo anche per l’attività artigianale come la ceramica, il ferro battuto, il legno, la liuteria, la pelle e il gesso.  Da vedere sono la sua bellissima piazza, una tra le più grandi piazze pensili del mondo, che fu costruita tra il 1138 e il 1483, dove si possono ammirare il Palazzo dei Consoli e il Palazzo Pretorio.  Per quanto riguarda la cucina locale, vogliamo nominare la crescia, una specialità di pane a base di farina, acqua e un po’ di bicarbonato, che viene cotto su un piatto di terracotta al fuoco del camino.  Ha l’aspetto di una focaccia ed è ottima farcita con salsiccia, pecorino, prosciutto oppure semplici erbe aromatiche.  La crescia di Pasqua è al formaggio, mentre la crescia con friccò si accompagna all’agnello, l’anatra, il pollo e il coniglio. Uno dei prodotti tipici più famosi della zona è il tartufo bianco e nero.  I dolci più noti di questa località sono le castagnole, dei gustosi dolcetti fritti a forma di castagna fatte con uova, zucchero, lievito, farina, strutto, miele e volendo del mistrà.  Anche le acque minerali nella zona di Gubbio sono ottime, con le loro innumerevoli virtù terapeutiche.

0 comments on “Gubbio… art, crafts and tartufo!Add yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *