Narni… Narnia… Rocca Albornoz

Narni (in Latin Narnia) is a beautiful medieval hamlet in Umbria that dates back to 300 B.C.  The ancient Romans fortified this town when they were building the famous Flaminian Way, but it became more popular during the middle ages.  Many people recognize the name because of Clive Staple Lewis’ famous Chronicles of Narnia. Over the centuries it has managed to safekeep its cultural heritage, its medieval buildings and its ancient Roman artifacts.  One can easily visit it on foot and admire the beautiful monuments in Piazza Garibaldi and the famous, majestic Rocca Albornoz, the ancient fortress built in 1367 that was home to popes, cardinals and military men.

Narni is known for a simple but delicious cuisine.  It is the land of truffle and wild boar, cooked in many creative ways.  A typical vegetable dish is the Peperonata made with courgettes, potatoes and bell peppers, all cut into little cubes and sautéed in olive oil together with onions and tomatoes.  Another popular vegetable dish is the Brosega made with tomatoes sautéed in olive oil to which scrambled eggs are added. A must are the various types of hand-made pasta such as Pappardelle, potato Gnocchi and Tagliatelle that are accompanied by sauces made with mushrooms, asparagus, truffle, duck, hare or wild boar.  There are also many delicious legume and grain soups. The most popular wines that proudly hold the Narni IGP label are Ciliegiolo, Verdetto, the white Carsulae and the Castello di Albornoz (a dry spumante).  For dessert a must is the Brustengolo, a traditional cake made with cornflour, raisins, walnuts, hazelnuts and slices of apple.

When visiting the surrounding area, don’t miss the Ponte Augusto, an ancient bridge that dominates over the Nera river, the Marmore waterfalls, the unusual Abbazia di San Cassiano and the breathtaking views.

****************************************

Narni (in Latino Narnia) è una splendida cittadina Umbra dalle antiche origini che risalgono al 300 a.C. quando i romani vi si insediarono per la costruzione della via Flaminia. L’atmosfera suggestiva che si respira è quella medievale.  Molti la conoscono grazie a Clive Staple Lewis e il suo famoso Le Cronache di Narnia.  Si può fare una breve escursione nella Narni sotterranea, si visita il centro storico e la sua bella Piazza Garibaldi, e la maestosa Rocca Albornoz, costruita nel 1367 come difesa, che fu abitata da papi, cardinali e militari.

Cosa mangiare a Narni? La zona è conosciuta per la sua cucina semplice e appetitosa:  la Bandiera, tipica peperonata fatta con zucchine, patate e peperoni tagliati a cubetti e ripassati in padella con olio extravergine d’oliva, pomodoro e cipolla;  la Brosega, un piatto a base di pomodori saltati in padella con cipolla a cui si uniscono in ultimo uova strapazzate; varie paste fatte a mano tra cui le pappardelle, gli gnocchi di patate, le tagliatelle, tutte condite con ottimi sughi ai funghi, asparagi, tartufo, anatra, lepre o cinghiale.  Ci sono anche ottime zuppe di legumi e cereali, il piccione arrosto, e le varie qualità di insaccati e formaggi. I vini locali sono ottimi e in tanti portano il marchio IGP.  Da assaggiare sono il Ciliegiolo, il Verdetto, il bianco Carsulae e lo spumante brut Castello di Albornoz. Come dolce non può mancare il Brustengolo, fatto con la farina di granturco, uvetta, pinoli, noci, nocciole e fette di mele.

Da ammirare fuori dal centro, il Ponte di Augusto, manufatto romano del primo secolo a.C. che domina sul Fiume Nera, l’Abbazia Benedettina di San Cassiano, realizzata in tardo stile medievale, di rara bellezza, le Cascate delle Marmore e i paesaggi mozzafiato.

 

2 comments on “Narni… Narnia… Rocca AlbornozAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *